Autorizzazione all’uso dei cookie

Progetti L.L.P. anni 2008-2010

Logo progetti elleellepi

A cura della prof.ssa Eleonora Orlando FS Area 1 e responsabile dei progetti LLP Programme.

Il nostro Istituto ha ottenuto l’approvazione di tre progetti di partenariato multilaterale per il programma d'azione comunitaria nel campo dell'apprendimento permanente, o Lifelong Learning Programme (LLP), programma settoriale Comenius , Leonardo da Vinci e Grundtvig.

E’ un’importante traguardo che riconosce alla nostra scuola un percorso di qualità nell’ottica dell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita: un passo più vicini all’Europa della conoscenza.

Già dallo scorso anno scolastico abbiamo gettato le basi per allinearci alla strategia di Lisbona sia con la presentazione del piano integrato per i progetti PON FSE e FESR che con la candidatura a tutti e tre sottoprogrammi LLP. Abbiamo iniziato con il chiederci una serie di domande quali: L’istruzione così com’è impostata prepara i giovani ad affrontare le sfide della società contemporanea? Che cosa significa “competenze trasversali”? Quali sono le indicazioni europee sulla scuola e com’è possibile renderle concrete? Abbiamo quindi condotto una riflessione ad ampio raggio sull’apprendimento permanente e sulle possibilità di trovare spazio nella scuola per l'imparare a imparare, la consapevolezza e l'espressione culturale, le competenze civiche e sociali, lo spirito d'iniziativa.

logo progetto Grundiglogo L'educazione degli adulti incontra l'Europa

Il progetto di Partenariato multilaterale Grundtvig CAFEALL: Cultural Awareness Fosters European Adults’ Lifelong Learning è nato a Volterra durante il Seminario di Contatto Grundtvig dal titolo Competenze chiave per l’apprendimento permanente, svoltosi dal 12 al 16 dicembre 2007 a Volterra (PI) e organizzato dall’Agenzia LLP Italia e il nostro istituto è stato scelto come coordinatore del progetto.
Ecco una breve scheda illustrativa:

Titolo

CAFEALL: Cultural Awareness Fosters European Adults’ Lifelong Learning

Coordinatore

IPSSSS Severina De Lilla - Bari (Italia), referente prof.ssa Eleonora Orlando

Partners

Odense Aftenskole (Danimarca), IRES FVG – Institute for Economical and Social Research of Fvg - Trieste – Italia, Kocaeli METU Alumni Association- (Turchia) conosciuti nel seminario di contatto

Tema

Key competences for lifelong learning- Cultural awareness and expression (Consapevolezza ed espressione culturale)

Obiettivi

  • Motivare gli studenti adulti all’apprendimento permanente
  • Accrescere la conoscenza e la consapevolezza della propria realtà territoriale, storica, culturale e di quella dei partner coinvolti nel partenariato, per sviluppare un efficace dialogo interculturale

Target groups

Adulti delle classi serali o partecipanti a progetti PON di istituto misura G1, inclusi soggetti con bisogni speciali, anziani e soggetti a rischio di esclusione

Metodologie

Raccolta e condivisione di informazioni mediante ICT, meeting tra le istituzioni coinvolte. Outcomes: Accrescere conoscenze riguardanti le lingue, le culture, le arti, l’artigianato, gli stili di vita le tradizioni e i problemi sociali dei paesi coinvolti. Survival kit per le mobilità redatto in tutte le lingue dei paesi coinvolti e nella lingua di lavoro del partenariato (inglese)- calendari, oggetti artistici realizzati individualmente o in durante gli incontri di mobilità.

Si è quindi svolto a Bari il 1° Meeting del progetto Cafeall da 4 al 7 novembre 2008.
Hanno partecipato:

  • Mr. Orhan Tuncoz, Mrs. Tugba Sari e Mrs. Hatice Pur per la Kocaeli METU Alumni Association - (Turkey)
  • Mrs. Jette Mellgren e Mr. Jan Johansen per la Odense Aftenskole (Denmark)
  • Dott.ssa Carola Bregant per l’IRES FVG – Institute for Economical and Social Research of Fvg - Trieste (Italy).

Nel corso del Meeting, i nostri partner stranieri hanno incontrato tutto il personale del nostro Istituto, presentando il profilo delle rispettive organizzazioni, ed osservando le attività didattiche curricolari ed extracurricolari. Si è fatto un puntuale lavoro di programmazione delle attività da svolgere con gli studenti adulti, e un piano di monitoraggio e valutazione delle attività e dei prodotti finali.
Sono stati inoltre messi a punto i programmi di mobilità transnazionale che vedranno studenti dei nostri corsi serali affrontare la stimolante sfida della dimensione europea. Il prossimo appuntamento a Maggio 2009 a Izmit- Turkey, poi a settembre 2009 a Odense- Denmark, poi a febbraio 2010 a Trieste ed infine nuovamente da noi a maggio 2010 per il Meeting finale a Bari.
Una delegazione del nostro istituto, guidata dalla preside Ester Gargano insieme ai partner europei accompagnati dalla prof. Orlando in qualità di responsabile del progetto è stata ricevuta nella sede del Comune di Bari dal vicesindaco dott. Emanuele Martinelli e dal Capo di Gabinetto del Sindaco dott. Vito Leccese, che hanno espresso parole di apprezzamento per il progetto, che si colloca perfettamente nello spirito della Città di Bari da sempre aperta al dialogo interculturale. Dopo aver dato il benvenuto agli ospiti anche a nome del Sindaco dott. Emiliano, impossibilitato a partecipare, hanno ricordato i legami che ci uniscono alle nazioni coinvolte ed hanno poi gentilmente offerto ai partecipanti un libro su San Nicola, a suggello di questi ponti interculturali.
Abbiamo inoltre mostrato ai nostri ospiti le bellezze del nostro territorio, con una visita al centro storico e una visita guidata a Polignano, alle Grotte di Castellana e ai trulli di Alberobello.
Non sono mancati i momenti conviviali, dalla prima cena a casa della prof Orlando, che ha visto in competizione “gastronomica” tutto lo staff del nostro istituto, alla memorabile “panzerottata” a scuola mirabilmente organizzata dalla nostra DSGA dott. Lucia Gernone con tutto il personale non docente.
In un momento in cui l’Europa promuove l’apprendimento per tutto l’arco della vita, la partecipazione a questo partenariato non può che dare valore aggiunto al percorso formativo dei nostri studenti adulti, che continua a coinvolgere sempre più discenti.

logo progetto Comeniuslogo IO A scuola in Europa

 

Il sottoprogramma Comenius intende sviluppare la conoscenza e la comprensione della diversità culturale e linguistica europea e del suo valore; aiutare i giovani ad acquisire le competenze di base per la vita e le competenze necessarie ai fini dello sviluppo personale, dell’occupazione e della cittadinanza europea attiva. Il  meeting del progetto COMENIUS si è svolto nel mese di Ottobre 2008, in un incontro di grande respiro internazionale,in CINA, nella prestigiosa sede del Tianjin Experimental High School, nella città di Tianjin a circa 137 km a sud est di Pechino.
L’Istituto scolastico ha festeggiato il suo 85° anniversario (1923-2008) celebrando la sua storia, il suo presente e il suo futuro con tutti i protagonisti: studenti, docenti e colleghi provenienti da tutte le parti del mondo. A tutti i partecipanti è stata offerta una gentilissima e calorosa ospitalità. Dopo una “incredibile” festa con fuochi d’artificio finali, sono state tenute lezioni agli studenti cinesi e in particolare la prof.ssa Eleonora Orlando ha tenuto una lezione sulla “Dieta mediterranea: cibo e salute”. Gli studenti e i docenti presenti erano realmente interessati al nostro stile di vita, tanto differente dal loro e tutto è finito a taralli, friselle e vino ( si può vedere dalle foto…).
Il tema della dieta mediterranea era in sintonia con il titolo del nuovo progetto Comenius: “Food, Culture and Health” dei cui contenuti si è discusso durante i giorni successivi. E’ emerso il grande interesse di tutti per la conoscenza delle tradizioni gastronomiche dei paesi partners: Cina (Tianjin) - Germania (Teningen) - Spagna (Leida) - Islanda (Gardabaer) – Finlandia (Lahti) e naturalmente Italia (Bari). Il prodotto finale del progetto sarà un libro di cucina scritto insieme da tutti i partner sia in madre lingua che in inglese, che presenterà le ricette della tradizione locale, sia come espressione culturale sia dal punto di vista nutrizionale.
Il prossimo incontro si svolgerà nel mese di gennaio 2009 a Teningen (Germania) con studenti e docenti di tutte le scuole partecipanti al progetto: un’occasione per favorire la conoscenza reciproca tra studenti, lo scambio di esperienze, la collaborazione tra docenti dei diversi paesi e stimolare l’uso della lingua inglese, contribuendo a realizzare concretamente la tanto auspicata dimensione europea. Studenti, ora tocca a voi!!

Logo del progetto Leonardo da Vinci

Il Meeting del Partenariato Multilaterale Leonardo da Vinci “ECES: European Cookbook for Entrepreneurial Skills” si è svolto nella innevata città di Eskilstuna (Svezia) dal 19 al 23 novembre.
Questo progetto, che coinvolge oltre al nostro istituto, le seguenti istituzioni John Bauer Gymnasiet – Eskilstuna (Svezia) istituto coordinatore, Stockton Borough Council, Adult Education Service - Stockton-on Tees (Regno Unito) Frauencomputerschule – Institut für technologieorientierte Frauenbildung e.V. – Kassel (Germania) Culture Circle – Wien (Austria) intende realizzare un “ricettario per le competenze imprenditoriali” che riassuma tutte le esperienze e buone prassi realizzate in tutte le istituzioni europee coinvolte nel partenariato. L’Europa ha bisogno di un maggior numero di imprenditori desiderosi di innovare e creare proprie imprese: solo così potrà sostenere la crescita economica e l’alto livello dei servizi pubblici.
Un modo per contribuire al fenomeno, è quello di “fornire” agli studenti le competenze di base necessarie, mettendoli allo stesso tempo al corrente di tutte le opportunità esistenti.
Tuttavia gli studi imprenditoriali non devono mirare semplicemente a creare una nuova generazione di donne e uomini d’affari, perchè possono anche contribuire a formare studenti più creativi e sicuri di sé, pronti ad affrontare i rapidi e costanti mutamenti del mondo odierno.
Lo scopo di questo progetto è d'insegnare agli studenti ad agire con spirito d'iniziativa e imprenditoriale, a diventare cittadini impegnati, a familiarizzare con i principi operativi dell’imprenditorialità e a comprendere il senso del lavoro e dell'imprenditorialità per i cittadini e per la società nel suo insieme.
Nel corso del meeting il nostro Istituto, rappresentato dal Dirigente Scolastico prof.ssa Ester Gargano, dalla Prof.ssa Isabella Gigante responsabile dei progetti di Impresa Formativa Simulata e dalla prof.ssa Eleonora Orlando responsabile del progetto di partenariato LLP ha apportato un apprezzato contributo ai lavori congressuali. Siamo rimaste colpite dalle metodologie innovative adottate dal John Bauer Gymnasiet, nostro istituto coordinatore, che unite ai ricchi mezzi messi a disposizione dal Ministero dell’Educazione Svedese, rendono la scuola un ambiente motivante e piacevole, in cui ogni alunno può sentirsi protagonista.
Il prossimo appuntamento sarà qui da noi dal 23 al 26 marzo. Non abbiamo sicuramente i potenti mezzi svedesi, ma sapremo farci onore, accogliendoli con calda ospitalità.

Sito realizzato dal prof. Enrico Pesce. Personalizzazone del modello reso disponibile da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto
Un CMS per la scuola di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons. Software utilizzato per la costruzione del sito: Drupal aggiornato alla versione 7.41